Smart Working

post

Dialogos ®, promuove un’iniziativa per assistere le imprese al passaggio allo Smart Working (in italiano Lavoro Agile) o al miglioramento di uno Smart Working già operativo e che potrebbe presentare delle criticità.

Spesso infatti, questo nuovo modello lavorativo, se adottato in situazione di emergenza dunque senza un’adeguata pianificazione, può portare a risultati tutt’altro che benefici.

Lo Smart Working era un fenomeno in crescita anche prima dell’emergenza Covid-19.

Secondo l’Osservatorio Smart Working del Politecnico di Milano, nel 2019 ha avuto un incremento del 20% rispetto al 2018. Tutto fa presupporre che nel 2020 registrerà una crescita esponenziale: molte aziende l’hanno già adottato per reagire all’attuale lockdown.

Introdurre in azienda un Progetto di Smart Working, inteso come processo di cambiamento complesso, che prenda in considerazione contemporaneamente tutti i settori coinvolti e ne analizzi gli obiettivi, le priorità e le peculiarità tecnologiche, culturali e manageriali dell’organizzazione, produce benefici tangibili e vantaggi per i lavoratori, per il datore di lavoro e per l’ambiente.

Tant’è che l’Art.18 c.1 della L.n.81/2017 promuove il Lavoro agile “allo scopo di incrementare la competitività e agevolare la conciliazione dei tempi di vita e di lavoro”.

Noi di Dialogos desideriamo spronare i nostri Clienti a vedere questa situazione di difficoltà come un’occasione da cogliere per rinnovarsi e per migliorare il modo di lavorare e di porsi nei confronti dei collaboratori e del mercato.

Per organizzare una consulenza gratuita presso i vostri uffici, andate pure nella sezione “Contatti“: potete chiamarci o inviarci un messaggio con i vostri riferimenti, verrete ricontattati il prima possibile.

Siamo partner

Social media